Oggi proponiamo una ricetta che ci ha mandato Angela Fascetta. Si tratta di un piatto a base di fregola, pasta tipica della Sardegna.

Ingredienti per 4 persone

– 250 g di fregola sarda
– 1,2 kg cozze di Marina di Ravenna
– 1/2 zucchina
– 3 coste di sedano
– 1 spicchio d’aglio
– 500 g pomodorini ciliegini
– 100 g fagioli borlotti lessati
– sale q.b.
– erbe aromatiche miste q.b.
– 1 cucchiaio di zucchero di canna
– 3 fette di guanciale tagliato non troppo sottile
– prezzemolo q.b.


Istruzioni

Puliamo accuratamente le cozze, togliendo la barbetta e spazzolandole bene. In una padella grande mettiamo l’olio e.v.o., lo spicchio d’aglio schiacciato, le cozze, qualche foglia di prezzemolo e lasciamo che si aprano.

Al termine della cottura togliamo i molluschi e teniamo qualche cozza intera per la decorazione; filtriamo con un colino a maglie strette l’acqua di cottura delle cozze e mettiamola da parte.

Tagliamo i pomodorini a metà, condiamo con le erbe aromatiche, il sale e il cucchiaio di zucchero e mettiamo in forno per circa 2 ore a 120 °C.

Sbianchiamo il sedano, precedentemente tagliato in piccole losanghe, in acqua bollente salata, per circa 3 minuti.

Cuciniamo la fregola in acqua salata per circa 6 minuti, la scoliamo, la mettiamo in padella con l’acqua delle cozze e i fagioli e ultimiamo la cottura per altri 4 minuti circa.

In una padellina facciamo soffriggere il guanciale tagliato a listarelle, finché non diventa croccante; lo mettiamo da parte e nella stessa padella saltiamo il sedano e la zucchina, tagliata a fettine sottilissime con la mandolina.

Aggiungiamo ora alla fregola il sedano, la zucchina, i pomodorini confit e le cozze e lasciamo qualche minuto sul fuoco.

Componiamo il piatto, aggiungendo il guanciale croccante, le cozze intere come decorazione e una spolverata di prezzemolo fresco.

P.S. (Proposta del Sommelier): in abbinamento, sulla base della descrizione (e della tradizione), provate con un Vermentino di Sardegna DOC di buona struttura.