Peter in Florence: un gin tutto toscano

Peter in Florence: un gin tutto toscano

Fra le colline di Pelago a Diacceto si trova il Podere Il Castellare, in cui è nata la prima microdistilleria italiana specializzata in gin. Il distillato è un classico London Dry Gin, con l’impronta tutta fiorentina del master distiller Stefano Cicalese.

L’aromatizzazione del Peter in Florence è stata creata con un blend di 14 botaniche diverse (tra le quali il ginepro dei boschi casentinesi e fiorentini, la polvere del rizoma e i petali di iris di San Polo in Chianti, le bacche di rosa canina, la lavanda e il rosmarino), unite alle acque sorgive di Diacceto, col risultato di un imprinting territoriale fortissimo. Anche l’alambicco discontinuo utilizzato, chiamato amichevolmente Guendalina, ha una matrice toscana, essendo stato fabbricato in esclusiva dalla Green Engineering di Colle Val d’Elsa.

La ricetta del Peter in Florence prevede processi di distillazione che combinano in modo sapiente infusione liquida e infusione a vapore. Il gin (43% di alcol in volume) si presenta nella sua algida trasparenza con un profumo di ingresso floreale e agrumato di bergamotto e l

imone, per poi esprimersi nella classica aromaticità di ginepro e speziatura. In bocca l’aroma è gustoso e fresco e  la sua perfetta integrità suggerisce una degustazione senza miscelarlo a niente. Il finale, che ripropone quasi in successione le piacevoli essenze che lo animano, è lunghissimo e persistente.

Un’esperienza davvero sorprendente.