Ai piedi della catena montuosa Mayacamas, Landmark Vineyards incarna la bellezza rustica della Sonoma Valley con una lussureggiante e paesaggistica tenuta vinicola costruita sullo stile di una missione spagnola. Dal 1974 Landmark si dedica alla produzione artigianale di vini da uve Chardonnay e Pinot Noir provenienti da vigneti selezionati in microclimi molto diversi di varie zone vinicole della California, per creare vini ricchi ed equilibrati. 

La differenza delle uve tra un’annata e l’altra può essere sottile, o anche drammatica, ma qui gli interventi dopo ciascuna vendemmia sono guidati da un’unica filosofia dominante in Landmark, cioè ‘less is more’: meno si manipola il vino, più sapori e aromi rimarranno da godere, perché la qualità e il gusto iniziano nei vigneti, dalle caratteristiche distintive delle varie uve. Vengono perciò eseguiti passaggi essenziali per salvaguardare quegli aromi e quei sapori unici: raccolta nelle ore più fresche, niente diraspatura, riduzione al minimo della spremitura, prima fermentazione in botti di rovere con lieviti indigeni e fermentazione malolattica, per vini più ricchi e più rotondi. L’affinamento è di 8-10 mesi in botte, con periodici rimontaggi e con valutazioni periodiche di sapori, equilibrio e qualità, dopo di che inizia la miscelazione.

Il vino simbolo dell’azienda, l’Overlook Chardonnay, è apparso più volte nella lista The Wine Spectator Top 100 ed è prodotto con uve di tutte le denominazioni in cui si raccoglie lo Chardonnay (Sonoma, Monterey e Santa Barbara), mentre il Damaris Reserve Chardonnay è una selezione di uve dei migliori lotti che sosta più a lungo in botte.

Uno dei particolari più curiosi che mi ha colpito durante la visita è un vigneto aziendale, chiamato Esprit du Rhône, che evoca il classico stile della Valle del Rodano e consta di 4,5 ettari coltivati biologicamente con alcune delle varietà tradizionali di quella zona, come Syrah, Mourvèdre, Grenache e Viognier.

Si possono degustare i vini di Landmark – principalmente Chardonnay e Pinot Noir, abbinati a un delizioso assortimento di formaggi e salumi locali – sia presso la sede centrale di Kenwood – nella Sonoma Valley, a est di Santa Rosa – che alla Landmark Vineyards in Hop Kiln Estate, nella Russian River Valley, più a nord-ovest.

In questa nuova e gratificante esperienza alla scoperta dei vini della Sonoma County, siamo stati fatti accomodare in un variopinto giardino, al riparo da un sole piuttosto caldo, dove abbiamo degustato, con grande soddisfazione, un Hilliard Bruce Chardonnay 2017 Sta. Rita Hills, un Rodgers Creek Chardonnay 2017 Sonoma Coast, un Lorenzo Chardonnay 2017 Russian River Valley, un Santa Lucia Highlands Pinot Noir 2018 Santa Lucia Highlands e un Dierberg Pinot Noir 2018 Sta. Rita Hills.