Insieme ad alcuni compagni di studio ho seguito un percorso di degustazione per approfondire la conoscenza delle peculiarità del Riesling, in riferimento alle zone, ai terroir e agli stili di vinificazione. Il viaggio ha interessato prima la Germania (Mosella e Rheingau) e poi, ovviamente, la Francia, nella regione in cui si producono vini tedeschi in stile francese, cioè l’Alsazia. 

Qui, vicino a Colmar, abbiamo fatto la conoscenza di Josmeyer, un’azienda ricca di tradizione, di storia e di estrema attenzione e grande rispetto per le vigne, in cui sono coltivati con cura Pinot Blanc, Pinot Gris, Pinot Auxerrois, Sylvaner, Muscat Ottonel, Muscat d’Alsace, Gewürztraminer e Riesling, che permettono a Josmeyer di produrre circa 30 etichette, tra cui il nostro Alsace AOC Riesling Grand Cru Brand 2016.

Nel calice il vino ha un colore intenso, di un giallo che volge verso il dorato; il profumo ci parla di frutta matura, in particolare di pesca, ma la memoria ci porta anche al panettone, allo zabaione e al succo di pesca; ruoto il calice e arriva una nota sulfurea, quasi ferrosa, quindi una spezia quasi dolce, di pepe bianco. 

In bocca restiamo un po’ sorpresi quando compaiono l’arancia e il pompelmo rosa. L’emozione dell’assaggio è inoltre supportata dalla percezione di grande freschezza, con un gusto centrale ampio, complesso, intenso e persistente, che ci fa comprendere appieno la grandezza di questa bottiglia, unica ma allo stesso tempo tipica dello stile alsaziano.

La degustazione di questo Grand Cru ha arricchito il percorso didattico e personale di ciascuno di noi, contribuendo a costruire quella memoria di gusti ed emozioni che, uniti al desiderio e alla curiosità di conoscenza, riescono col tempo a trasformare un assaggiatore appassionato in un degustatore consapevole e preparato.